STORIA U.S.D CAMPOMORONE SANT’OLCESE

Le basi per la nascita dell’U.S.D. Campomorone S.O. vennero gettate a maggio 2012. A favorire la rispettiva e amichevole conoscenza tra le dirigenze del Campomorone e del Sant’Olcese, che da lì ad un mese avrebbero ufficializzato la fusione, fu il comune utilizzo del campo sportivo di Sant’Olcese.
I colori scelti furono il bianco dell’U.S.D. Campomorone ed il blu royal, che figurava tra quelli dell’U.S.D. Sant’Olcese.
Il logo venne ideato sulla base dei due simboli comunali, la Torre di Campomorone e l’Orso di S.Olcese.
La Società, pur strutturandosi molto bene sia al proprio interno che come settore giovanile, non riuscì a mantenere la categoria della prima squadra, retrocedendo all’ultima partita dei play-out dal campionato di Eccellenza a quello di Promozione.
Per il primo anno nella storia di entrambi i fondatori però la società, unica in tutta la Liguria, venne insignita del riconoscimento ufficiale di Scuola Calcio Qualificata 2012/13, a certificare il buon lavoro svolto.
Al termine della prima stagione, conclusasi con l’unione dei due prestigiosi precedenti tornei - Torneo Don Rossi di S.Olcese e Memorial Granato di Campomorone, anch’essi unificati in un unico “format” - arrivò un cambiamento quasi epocale: il trasloco dal campo di S.Olcese a quello di Bolzaneto “Begato 9”.
Negli anni successivi, di pari passo con la crescita esponenziale del Settore Giovanile (riconosciuto come Scuola Calcio d’Elite) e con le migliorie apportate alla nuova struttura ospitante, andarono i risultati della prima squadra.
I biancoblù raggiunsero una finale di Coppa Italia nel 2013-2014, un terzo posto nel campionato di Promozione girone A nel corso della stagione successiva, e un quinto posto nel 2015-2016. Il sogno della promozione in Eccellenza è stato sfiorato a più riprese, in particolare nel corso del campionato 2016-2017, quando i biancoblù hanno accarezzato l’impresa fermandosi soltanto nella ‘finalissima’ dei play off, dopo lo straordinario secondo posto ottenuto nel girone.
Non sono mancate le soddisfazioni anche sotto altri aspetti: il Torneo Don Rossi Memorial Davide Granato si è imposto come uno dei più importanti eventi a livello giovanile, raggiungendo la cifra record di 164 squadre iscritte.
Contestualmente il Summer Camp Biancoblu è diventato sempre più un riferimento per il periodo estivo, fregiandosi della presenza di numerosi campioni del mondo dello sport, partendo dall’ex calciatore Marco Rossi per arrivare all’attaccante del Genoa Pietro Pellegri, passando dalla pallavolista Valeria Caracuta all’ex campione di Karate Christian Bianchi.